Home

Leggo, ascolto, guardo. E poi lo racconto

Un giorno al Salone dei balocchi

Gioie (tante) e dolori (giusto qualcuno) di una giornata al grande evento librario di Torino, finalmente tornato ad accogliere scrittori, lettori ed editori

Leggo

Un po’ di tutto, dall’enciclopedia (ne consulto ancora) a Topolino, con cui ho imparato a leggere. Ma se un libro mi annoia finisce per arenarsi in fondo al comodino e potrei non terminarlo.

Ascolto

Quasi solo opera, faccio eccezione per un po’ di classica. In Scozia però ho scoperto i Led Zeppelin e quindi il rock.

Guardo

Quando viaggio guardare significa per me anche fotografare. Anzi l’idea di fare il blog è nata proprio da immagini e riflessioni raccolte riscoprendo il mio Piemonte in quella estate in cui siamo rimasti un po’ limitati nei movimenti causa pandemia.

“L’ha rovinato il leggere”

L. Illica, libretto di “Andrea chenier”