Quanti libri non avremmo mai letto in un mondo senza editori?

Ho dedicato un recente articolo alla storia di una scrittrice svizzera che, alle prese con il progetto di restaurare un castello, finisce per sentirsi prigioniera della sua stessa missione (e del castello) a causa della cascata di problemi che le si parano davanti e in particolare del continuo bisogno di trovare sostegno economico per iContinua a leggere “Quanti libri non avremmo mai letto in un mondo senza editori?”

La stellina rossa porta a Castelleone

Ho scoperto Santa Maria in Bressanoro grazie a un prezioso “Atlante stradale d’Italia” De Agostini a cui ancora mi affido per pianificare i viaggi ed esplorare i territori. Sono trascorsi 25 anni dalla sua pubblicazione, ma la quantità di informazioni ricavabili da quelle carte e la loro leggibilità risultano per certi aspetti ancora insuperate dalleContinua a leggere “La stellina rossa porta a Castelleone”

Il talento drammatico di un’attrice comica

Ricordo di essere uscito dal teatro abbastanza scosso. D’altra parte uno spettacolo efficace, uno spettacolo che ha un messaggio da trasmettere deve continuare a farci pensare anche a sipario calato. Siamo abituati a vedere in Marina Massironi una fonte di ilarità con il trio di Aldo, Giovanni e Giacomo (trio che deve il suo successoContinua a leggere “Il talento drammatico di un’attrice comica”

Memorie di una scrittrice prigioniera del castello che voleva salvare

Quante volte passando davanti a un bel castello, a un palazzo o a una chiesa in rovina ci diciamo: che peccato, cosa costerebbe salvarlo? Con questi facili e passeggeri commenti non arriviamo a renderci conto che in realtà costerebbe davvero tanto mettere mano a quelle strutture. Non solo in termini di denaro. Provate a leggereContinua a leggere “Memorie di una scrittrice prigioniera del castello che voleva salvare”

Ci vediamo venerdì prossimo. Sì, ma di quale settimana?

Rispondo con piacere al messaggio di Paolo, inaugurando un filo diretto con i lettori di phileasfogg2020.com riguardo a dubbi e curiosità sull’italiano. Trovate in fondo all’articolo le modalità per contattarmi con i vostri quesiti linguistici. Partiamo immaginando che il seguente dialogo sia avvenuto tra due interlocutori mercoledì 30 marzo: – Ci vediamo venerdì prossimo.– VaContinua a leggere “Ci vediamo venerdì prossimo. Sì, ma di quale settimana?”

Così transita la gloria di una chiesa abbaziale

Abbadia Cerreto è la prima località del Lodigiano che vi racconto da quando mi sono trasferito da queste parti. Il fiume Adda separa questo lembo di campagna dal resto della sua provincia, proiettandolo verso il Cremasco. Proprio questa posizione di confine ha fatto sì che Milano e Venezia, tra ‘400 e ‘500, trovassero anche quiContinua a leggere “Così transita la gloria di una chiesa abbaziale”

Ma tutto il Galles è delizioso come Conwy?

Conwy è un delizioso paesino del Galles dominato dalle rovine di un castello che ancora promana la superbia di Edoardo I, il re conquistatore che a fine ‘200 munì la regione di un anello di fortezze per estendervi il potere inglese (sì, è anche il re “cattivo” di “Braveheart”, ma di questa storia scozzese viContinua a leggere “Ma tutto il Galles è delizioso come Conwy?”

Tante piccole donazioni possono fare un grande museo

Spesso ci immaginiamo un museo come un posto pieno di opere d’arte e oggetti di valore, frutto di onerosi acquisti o lasciati da facoltosi collezionisti. Ma ci sono anche musei nati attraverso tante piccole donazioni di oggetti semplici. Semplici quando sono stati creati e utilizzati forse, ma oggi preziosi documenti di un passato che nonContinua a leggere “Tante piccole donazioni possono fare un grande museo”

I Kelpies, due teneri e minacciosi sguardi d’acciaio

I Kelpies sono il simbolo di una Scozia che si sa rinnovare e reinventare, continuando a sorprendere un pubblico di visitatori che, almeno in tempi pre Covid, era sempre in crescita. Una crescita meritata forse proprio grazie a questo talento nell’accoglienza e nella valorizzazione di storia e tradizioni.   Lo sguardo di un Paese diContinua a leggere “I Kelpies, due teneri e minacciosi sguardi d’acciaio”

Egitto, gennaio 2011. Viaggio in un paese sull’orlo della rivoluzione

Nel gennaio 2011 mi trovavo in viaggio in Egitto, del tutto ignaro che in quello stesso mese il Paese sarebbe stato sconvolto dallo scoppio della cosiddetta “primavera araba”, carica di slanci e speranze poi in gran parte delusi. Così, tra sgomento e incredulità, pochi giorni dopo il mio rientro a casa mi ritrovai incollato allaContinua a leggere “Egitto, gennaio 2011. Viaggio in un paese sull’orlo della rivoluzione”