Dal “Maestro di Fara” a Ermanno Olmi il passo è lungo dodici mesi

Un ciclo di affreschi del ‘400 attribuito a un misterioso “Maestro di Fara” ci fa riflettere sull’eterno ritorno di quei riti che si sono ripetuti immutati per secoli.